Migliorare la nostra salute evitando il consumo di carne e proteine animali

Il  consumo sconsiderato di certi alimenti fa tutt’altro che bene, specie di quelli che abbiamo imparato a considerare come adatti a darci il giusto apporto proteico giornaliero. La carne ad esempio, anche nelle situazioni più particolari viene consigliata per essere robusti e forti. Qualche mese fa ho trovato su youtube la riprova che di alcuni alimenti non solo non va fatto un abuso  ma evitarli è anche meglio, Un equilibrio delicato – A delicate balance -* documentario dell’australiano  Aaron Scheibner.  Nel film una voce ci narra quanto del nostro vivere oggi sia errato e come i nostri comportamenti alimentari siano quanto di più lontano dalle nostre origini. In tal modo, in un frustrante rito, costringiamo il nostro corpo ogni giorno ad abituarsi a qualcosa che non fa parte della sua natura. La voce narrante lascia ampio spazio ai pareri di autorevoli medici che ci dimostrano quanto questo sforzo che il nostro corpo compie ogni giorno lasci “terreno fertile” a quelle malattie oggi  cosi drammaticamente diffuse, vari tipi di cancro ad esempio. Questo documentario mi ha convinto, che la carne e i derivati animali possono far male più di quanto ci hanno sempre detto. Il processo di digestione per “putrefazione” della carne, le proteine animali che il nostro corpo stenta a differire dalle proprie proteine di origini animali anch’esse,  le differenze anatomiche  tra l’apparato digerente umano e quello dei carnivori, la caseina nei latticini e tantissimi altri interessantissimi dati mi hanno portato a pensare seriamente a una svolta nella mia vita. Ho cambiato le mie scelte alimentari e ho provato personalmente un altro modo di mangiare, un‘alimentazione ricca di legumi, verdure e frutta. Non ho eliminato totalmente le uova e il formaggio ma sento che la mia salute è migliorata, le mie analisi del sangue sono perfette.  Quindi vi consiglio di dedicare un’ora e mezza del vostro tempo a Un’equilibrio delicato (che in alternativa su youtube si trova anche col titolo “carne pesce uova e latte fanno male”) per iniziare quel passo verso una vita più sana e vi garantisco più gustosa. E’ difficile cambiare radicalmente una propria abitudine e spesso ci dimostriamo chiusi nelle nostre, un po’ come facevano i nostri avi di qualche secolo fa quando si rifiutavano di credere che la terra fosse tonda. Puoi provare a spiegare a tuo nonno/a che ha vissuto la guerra e patito la fame che la carne fa male? Piuttosto difficile che comprenda dove stà l’errore. A questo punto è bene porsi delle domande:  un alimento cosi indispensabile come dicono sarebbe allora capace di farci stare cosi male? Sarebbe la causa di  sofferenze terribili  e inutili di animali nati solo per essere mangiati? E consideriamo per un attimo lo spreco elevatissimo di risorse che l’allevamento di bestiame comporta,  basti solo quantificare l’acqua che ci vuole per irrigare i campi di  foraggio. Il volume d’acqua necessario per produrre un chilo di proteine animali è superiore di circa 15 volte rispetto alla produzione di un chilo di proteine vegetali. Forse è necessario fermarsi a riflettere e dedicare un ora e mezza a “A delicate balance”. Per me è  stato l’inizio di un cambiamento che vi consiglio di iniziare a considerare.

*”A delicate balance”  doppiato in italiano a cura di AgireOra Edizioni, con la supervisione scientifica e il contributo di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...